Progetto scuola sicura

PIANO DI EVACUAZIONE D'ISTITUTO SCOLASTICO PREDISPOSIZIONI Nel territorio comunale il Sindaco è l’autorità di protezione civile che assume per legge la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza. Nel contesto scolastico è il Dirigente Scolastico il responsabile della scuola in caso di emergenza. Per non essere colti impreparati al verificarsi di una situazione di emergenza, si pongono in essere le seguenti predisposizioni che garantiscono alcuni automatismi fondamentali: L’evento pericoloso può essere rilevato da qualsiasi operatore scolastico o studente che avverte immediatamente il nucleo operativo, composto da: - il Dirigente Scolastico - i Referenti di plesso Plesso Plesso - il Referente della Sicurezza: Constatata la dimensione dell’emergenza spetta al nucleo operativo emanare l’ordine di EVACUAZIONE Il segnale di evacuazione viene diffuso tramite una tromba nautica Il punto di raggruppamento o raccolta delle persone evacuate è: - per la Scuola Media nel parco della scuola vicino all’entrata principale. e per la Scuola dell’Infanzia nel parco esterno ad essa riservato - per La Scuola Elementare nel cortile circostante l’edificio. - per la Scuola Elementare nei cortile antistante l’edificio - per le scuole dell’infanzia ed elementare nel cortile antistante l’edificio Le esercitazioni di evacuazione dell’edificio scolastico sono due all’anno: una prestabilita e una senza preavviso, con le stesse modalità, ma in tempi diversi nei vari plessi. INCARICHI Una volta decisa l’evacuazione viene emanato l’ordine per l’emissione del segnale acustico convenuto. La responsabilità del segnale acustico della sirena nautica, compete al nucleo operativo di ogni plesso e viene eseguito dall’ausiliario che si trova all’entrata della scuola. In ciascun plesso sono costituite squadre di pronto intervento e squadre antincendio: due unità (docenti e\o collaboratori scolastici) svolgono funzioni di pronto intervento, due unità ( docenti e\o collaboratori scolastici) svolgono funzioni di antincendio. Quadro elettrico Scuola Media: Direttore Amministrativo Scuola Elementare Collaboratrici scolastiche Scuola Elementare Collaboratrici scolastiche Scuola materna vedi scuola media Scuola Elementare Collaboratrici scolastiche COMPORTAMENTO PERSONALE SCOLASTICO Apertura delle porte All’emissione del segnale di evacuazione gli ausiliari se si trovano in prossimità delle porte di uscita, le aprono tempestivamente. Aperte le porte antipanico gli incaricati dirigono l’evacuazione verso il punto di raccolta individuati plesso per plesso. Blocco del traffico Il blocco del traffico verrà effettuato dalla polizia municipale, o dai carabinieri, o dal nucleo operativo della scuola, solo nel caso in cui risultasse pericoloso rimanere all’interno del cortile della scuola. CHIAMATA DEI SOCCORSI Telefono Dirigenza scolastica: Telefono plesso Telefono plesso Telefono plesso Telefono plesso Telefono Scuola dell’Infanzia Numeri di pubblica utilità evento chi chiamare numero telefono Infortunio Emergenza Sanitaria 118 Pubblica Assistenza Azienda ASUR Guardia Medica incendio e Vigili del Fuoco 115 fuga di gas Protezione Civile 0717222080 Cell 3295923752 ordine Carabinieri Pronto Intervento 112 pubblico Carabinieri Stazione di Filottrano 0717221404 Soccorso Pubblica Emergenza 113 autorità di Polizia Municipale 07172278236 - 3476027044 pubblica Uffici del Sindaco Disattivazione, alimentazioni elettriche e generatori di calore Emesso il segnale di evacuazione, l’incaricato del plesso, interrompe la corrente elettrica agendo sull’interruttore elettrico dei singoli piani. I tecnici designati dal comune disattivano i generatori termici e l’alimentazione del gas metano. Precedenze stabilite per l’uscita Una volta emesso il segnale di evacuazione gli ausiliari ai singoli piani e nei vari plessi favoriranno l’esodo ordinato degli studenti. Gli ausiliari e il personale escono solo dopo l’avvenuta evacuazione degli studenti e dopo aver controllato che non ci siano persone nei bagni o in altri locali di servizio. Il Dirigente Scolastico, i coordinatori del plesso, non impegnati nell’attività didattica, escono per ultimi. Solo nel caso di esercitazioni di evacuazione il Dirigente Scolastico osserva le operazioni dall’esterno dell’istituto ed al termine emana l’ordine di rientro. Organizzazione dell'uscita Ogni insegnante controlla l'uscita ordinata dalla propria classe, esce per ultimo ed accompagna gli alunni al punto di raccolta ALCUNI SEGNALI CHE SI TROVANO NELL’EDIFICIO SCOLASTICO COMPORTAMENTO PERSONALE DOCENTE Il Dirigente Scolastico e i Coordinatori di plesso sono i responsabili della scuola in caso di emergenza. A loro spetta la decisione di far scattare l’allarme, anche su segnalazione delle altre componenti scolastiche. Annualmente verrà presentato il piano di evacuazione al personale docente, al personale e al Consiglio d’Istituto per eventuali adattamenti. I docenti dal momento dell’emissione del segnale di evacuazione 1. Curano di raccogliere il registro di classe che contiene il modulo “verbale di evacuazione”. 2. Organizzano quindi la sollecita, ma ordinata uscita degli studenti 3. Curano, con gli ausiliari, il rispetto delle precedenze stabilite. 4. Accompagnano gli studenti della propria classe fino al luogo di raccolta situato nel cortile dell'edificio. 5. Compilano in ogni sua parte il modulo “verbale di evacuazione”. 6. Fanno l'appello e sorvegliano gli studenti in attesa di ulteriori disposizioni. 7. Quando gli alunni, i docenti e gli si trovano nei locali della mensa seguono le indicazioni previste dalla pianta esposta sia per le vie di uscita che per il punto di raccolta. (devono portarsi dietro il registro anche in mensa?) L’insegnante di sostegno se presente in classe, si occuperà dell’evacuazione degli alunni portatori di handicap (o degli alunni che hanno difficoltà motorie) con l’aiuto del personale non docente. In assenza dell'insegnante di sostegno, detta incombenza spetta al docente che effettua la lezione con l'ausilio del personale non docente. I docenti di norma: a. Programmano lezioni per illustrare il Piano di evacuazione d’istituto e per diffondere la cultura della prevenzione dei rischi e della sicurezza. b. Si impegnano per la buona riuscita delle esercitazioni di evacuazione. LA CLASSE Gli alunni dal momento del segnale di evacuazione: 1. Devono mantenere la calma e di rispettare i consigli forniti; 2. Devono utilizzare le uscite di sicurezza più vicine come indicano le piante della scuola inserite nella presente pubblicazione. La classe deve rimanere unita e compatta. 3. Lasciano libri e zaini e indumenti personali in aula per non perdere tempo prezioso. 4. Gli studenti di ogni classe si dispongono ordinatamente ed escono seguendo l'ordine dei banchi dalle porte finestre di ciascuna aula. 5. Speditamente, ma senza correre gli studenti si avviano verso il luog di raccolta 6 Tutti quanti attendono, nel luogo di raccolta ulteriori ordini o disposizioni dal nucleo operativo. Gli alunni di norma: · seguono e partecipano attivamente alle lezioni sulla sicurezza. NORME DI COMPORTAMENTO In caso di terremoto Se ti trovi in un luogo chiuso: - Mantieni la calma - Non precipitarti fuori - Resta in classe e riparati sotto il banco, sotto l’architrave della porta vicino ai muri portanti - Allontanati dalle finestre, dalle porte, dagli armadi perché cadendo potrebbero ferirti - Se sei fuori dell’aula rientra nella tua classe o in quella più vicina - Dopo il terremoto, all’ordine di evacuazione, abbandona l’edificio senza usare l’ascensore e le scale interne e ricongiungiti con gli altri compagni di classe nella zona di raccolta assegnata. Se sei all’aperto: 7 - Allontanati dall’edificio, dagli alberi, dai lampioni e dalle linee elettriche perché potrebbero cadere e ferirti - Cerca un posto dove non hai nulla sopra di te, se non lo trovi cerca riparo sotto qualcosa di sicuro come una panchina - Non avvicinarti ad animali spaventati. In caso d’incendio - Mantieni la calma - Se l’incendio si è sviluppato in classe esci subito chiudendo la porta - Se l’incendio è fuori della tua classe ed il fumo rende impraticabili le scale e i corridoi chiudi bene la porta e cerca di sigillare le fessure con panni possibilmente bagnati - Apri la finestra e, senza esporti troppo, chiedi soccorso - Se il fumo non ti fa respirare filtra l’aria attraverso un fazzoletto, meglio se bagnato e sdraiati sul pavimento (il fumo tende a salire verso l’alto) VIE DI FUGA Nelle aule, nei laboratori, nelle palestre, nella mensa, nei corridoi, per le scale e in corrispondenza delle uscite sono sistemati cartelli segnalatori dei percorsi che alunni, docenti e personale ATA devono seguire in caso di evacuazione. Quelli riportati nella pagina 4, sono alcuni segnali che si trovano nell'edificio scolastico. La funzione dell' Asur La tutela della salute e della sicurezza nei luoghi pubblici e di lavoro è affidata ad alcune importanti strutture pubbliche. Una di esse è l'Asur. I suoi funzionari hanno diritto di accesso a tutti i luoghi di lavoro per controllare se in essi ci siano dei fattori di nocività. Vie di fuga Nelle pagine seguenti sono riportate le piante dei vari plessi dell’Istituto Comprensivo con i relativi percorsi ed uscite da utilizzare in caso di emergenza.